© 2016 All rights reserved Gilda Di Nardo

  • Blogger Social Icon
  • White Google+ Icon
  • Twitter Clean
  • Dott.ssa Di Nardo

November 6, 2019

October 22, 2019

October 16, 2019

June 19, 2019

March 28, 2019

Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

Cos'è la psicoterapia umanistica integrata

May 9, 2017

 

In un post di alcuni giorni fa ho provato a fare un pò di chiarezza sulle varie figure di sostegno alla salute mentale e al benessere. Come avevo lì specificato i tipi di formazione, le specializzazioni in psicoterapia sono molto numerose. Oggi voglio parlare un pò del modello di psicoterapia che appartiene alla mia formazione e chiarire cos'è e quali sono i suoi strumenti di intervento. La Psicoterapia umanistica integrata ha un approccio multidisciplinare, che innanzitutto si rivolge sia al disagio ( sintomi, disturbi, malessere), laddove è presente, che alla qualità della vita ( cambiamento, raggiungimento obiettivi, migliorare relazioni, accrescere l'autostima, ecc.) . Le radici teoriche di questo modello sono: la psicodinamica ( per intenderci, in parole più comuni, analisi del profondo, modello dell'inconscio), il modello cognitivista-comportamentale (i comportamenti sono legati a schemi cognitivi che si possono modificare), il modello umanistico ( le parole chiave qui sono ascolto, empatia, centralità della persona), il modello gestaltico ( importanza della dimensione presente, autoconsapevolezza). Nella pratica, quindi, tale modello utilizza strumenti "classici" quali il colloquio, la diagnosi, la ristrutturazione cognitiva, dando centralità ai bisogni della persona e ponendosi con atteggiamento non giudicante, empatico e può utilizzare anche tecniche immaginative ( immaginazione guidata, rilassamento) di arteterapia, psicocorporee, di drammatizzazione. Chiaramente l'intervento sul disagio piuttosto che sulla qualità della vita può richiedere percorsi molto diversi. La mia formazione è quindi legata ad un modello di psicoterapia integrata che  consente di progettare e realizzare trattamenti "customizzati" (Zingarelli, 2006), ovvero confezionati su misura, adattando la metodologia alle specifiche caratteristiche soggettive di ogni persona. Questo significa selezionare progressivamente le tecniche piu' appropriate nel migliore interesse del paziente.

In una società in rapida evoluzione come la nostra, agli inizi del terzo millennio si richiede un sapere in divenire non più diviso in compartimenti stagni, competitivi tra loro, bensì integrato e capace di affrontare la complessità dei problemi attuali. Questo è tanto più vero nel campo degli interventi psicologici. La psicoterapia umanistica integrata propone una modalita' d'intervento per così dire sartoriale; a partire da nozioni scientifiche e dalla specifica situazione della persona presa in carico, si cerca di ritagliargli addosso un "vestito terapeutico" che sia comodo e funzionale, tenendo conto dei livelli di reattanza e della gravita' del danno funzionale della persona o,nel caso di intervento sulla qualità della vita,  delle sue risorse e dei suo limiti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

puntualmente personalizzata nei vari stadi evolutivi del percorso di cambiamento, tenendo conto dei livelli di reattanza e della gravita' del danno funzionale dell'utente.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici