Cerca

La psicoterapia e il ventaglio delle possibilità

"In ogni organismo, uomo compreso, c’è un flusso costante teso alla realizzazione costruttiva delle sue possibilità intrinseche, una tendenza naturale alla crescita" (Carl Rogers) I sintomi tendono a restringere la nostra visuale, le nostre possibilità di valutazione ed azione, la psicoterapia può aiutarci invece ad aprire il ventaglio di possibilità che abbiamo davanti. #ordinepsicologilazio #Psicoterapia #PsicologoRomaNord #PsicoterapiaRomaConcadoro #ventaglio #psicologocon

Cibo e consapevolezza, alcuni esempi e qualche cenno di mindfulness

Si sente sempre più parlare di mindfulness ma poichè il fatto che un termine sia molto in voga non sempre corrisponde ad un'adeguata conoscenza del termine e del suo ambito di utilizzo, in questo post introdurrò qualche concetto di base della mindfulness per poi soffermarmi su mindfulness e cibo. La parola mindfulness significa “consapevolezza”, o meglio “attenzione cosciente”. Secondo Jon Kabat-Zinn, biologo molecolare e creatore del metodo MBSR (mindfulness-based stress red

NBA e salute mentale

Parlare di salute mentale è importante, ci sono ancora tanti pregiudizi, ignoranza e informazione errata, anche un campione di NBA ha deciso di dedicarsi ad una giusta informazione... #psicologoRoma #Psicoterapia #Psicologoconcadororoma #PsicologoRomaNord #sport #NBA #salutementale

Qui e adesso, allontanare i pensieri superflui

Riflessioni sull'importanza della dimensione del qui e ora che vengono da uno spezzone di un film: vivere momento per momento concentrandosi su ciò che accade, non su ciò che è stato e su quello che sarà, un'esercizio quotidiano fondamentale soprattutto se si ha la tendenza a farsi appesantire dal passato o da ansiose anticipazioni del futuro... #PsicologoRomaNord #Psicologoconcadororoma #Psicoterapia #RomaConcadoro #cambiamento #quieora #dottssaGildaDiNardo

Cambiare o non cambiare? Questo è il dilemma!

Inizio con questo spunto musicale ( Change di Tracy Chapman) ad introdurre alcune riflessioni sul cambiamento. Il brano mi è sembrato adatto poichè proprone alcuni interrogativi che se da un lato evidenziano la bellezza e la necessità del cambiamento, dall'altro lo legano alla paura, all'incertezza, al rischio. Molto spesso nel mio lavoro incontro l'ambivalenza davanti al cambiamento: "Vorrei cambiare ma". C'è da dire che alcuni tra noi non sono particolarmente turbati dal c

Gli stili comunicativi

Un aspetto su cui credo sia molto importante riflettere è quello del proprio stile comunicativo; molto spesso infatti alla radice di problemi relazionali o di lavoro c'è il nostro modo di comunicare. Secondo le ricerche, pur nella variabilità ed unicità dei nostri comportamenti, in ciascuno di noi esiste una certa costanza sul modo di relazionarsi, di comunicare e di pensare a sé e all’altro. La letteratura ha individuato principalmente tre stili comunicativi: lo stile ass

Non lasciarsi schiacciare dagli eventi, cenni sul locus of control...

Inizio questo post con un brano musicale di Eugenio Finardi perchè mi sembra adatto ad illustrare ironicamente come ognuno ha il suo atteggiamento di fronte alla vita, agli eventi e ritengo importante riflettere su questo concetto che in psicologia viene definito locus of control. Le modalità messe in atto da una persona per poter controllare gli eventi di vita sono definite locus of control (luogo da cui si esercita il controllo), esso può essere interno od esterno. Esiston

Come si fa ad essere liberi da sè stessi?

Come a volte capita in questo blog spunti musicali di riflessione. Un brano pieno di domande che spesso molti di noi si sono posti, la ricerca di sè inizia dal porsi le giuste domande... #libertà #psicoterapia #roma #Psicologoconcadororoma #psicologopsicoterapeutaRomaNordConcaDoro #davideshroty

Il corpo che urla, l'autolesionismo.

«La gente si innamora del proprio dolore al punto che non riesce più ad abbandonarlo. Lo stesso vale per le storie che racconta. Siamo noi stessi a tenerci in trappola». Chuck Palahniuk, “Cavie” In questo post voglio dedicare qualche riga all'autolesionismo, più che altro per dare qualche informazione a coloro che si ritrovano accanto a qualcuno che compie atti di autolesionismo. Innanzitutto per quanto la forma di autolesionismo più comune è quella di tagliarsi, ne esistono

Il ricovero in ospedale e i vissuti psicologici del paziente

In seguito a un mio breve ricovero in ospedale, ho deciso di dedicare uno spazio agli aspetti psicologici legati a questo tipo di esperienza, nella convinzione che essi vadano sempre più presi in coniderazione in ambito sanitario e che il lettore che passi da questa pagina possa trovare nelle seguenti righe spunto di riflessione o informazione e sostegno. Mi accingo infatti a proseguire quest'articolo nella profonda convinzione che sia sempre più necessario il passaggio da u

Un disturbo con la coda rossa

A volte è difficile dare immagine e spessore a ciò che è clinicamente definito con termini che ai più possono risuonare come troppo tecnici o in alcuni casi troppo vaghi. E' da poco uscita una graphic novel ( di cui è autrice Lou Lubie) che parla del disturbo bipolare con immagini che a me risultano particolarmente significative, d'impatto e a fuoco. Cliccando su questa immagine ( appartenente proprio alla graphic novel in questione dal titolo "La mia ciclotimia ha la coda r

Il dolore che diventa poesia 2

Come anticipato nel post precedente un altro video segnalatomi da una dolcissima paziente...in questo caso inizalmente può sembrare ci sia più ironia ma poi piano piano credo si possa cogliere fino in fondo il dolore di chi attraversa situazioni gravi e difficili delle queli soprattutto all'inizio può risultare difficile comprendere il motivo...eppure si può andare oltre...si può trasformare tutto ciò che ci opprime in energia creativa e in questo caso la poesia ne è un esem

La vita che non viviamo...

A volte può sembrare che la vita degli altri sia sempre più facile della nostra, a volte pur riconoscendo invece il contrario, dobbiamo fare i conti con un senso di fatica o difficoltà che avvertiamo ad ogni nostro passo, con gli ostacoli che ci sembra di trovare dappertutto. Il punto, a me, sembra essere che in tutto questo confrontarci agli altri o rinchiuderci in un'ottica di negatività ( che pur talvolta descrive la realtà che viviamo oggettivamente, perchè, è vero, a vol

Dalla benda al fiore: il "romanzo" sul viaggio della psicoterapia

In questo post descrivo, in maniera per così dire romanzata, un percorso di psicoterapia. Racconto qui di seguito delle immagini che mi sono venute in mente mentre riflettevo su come si sviluppa un percorso di psicoterapia. La prima immagine a cui ho pensato è una benda, è la fase in cui il paziente vede dei sintomi, dei problemi o anche e solo degli obiettivi ma, come bendato, non vede ciò che lo blocca nel risolverli o raggiungerli o comunque non vede, ciò che è signifi

Psico che?Differenze tra psicologo, psicoterapeuta ed altre figure di sostegno

Molto spesso parlando con amici o conoscenti, quanto piuttosto con occasionali compagni di viaggio in treno o pullman, mi rendo conto di quanta confusione spesso si faccia intorno alle diverse figure di sostegno del mondo del benessere e della salute mentale. Credo esistano principalmente due livelli di confusione: un primo rappresentato da un'abitudine ad attribuire alle figure che si occupano della salute mentale competenze non proprio professionali, un secondo dal confonde

Poesia o terapia?

Giorni fa in un blog mi sono imbattuta in una poesia di Neruda, autore che amo particolarmente come poeta: "No culpes a nadie" ("Non incolpar nessuno"); questa poesia mi ha colpito non solo perchè non l'avevo mai letta prima ma anche perchè nel leggerla ho trovato un'espressione di forza ed un invito ad assumersi le responsabilità della propria vita; la scrittura diretta, intensa e poetica di Neruda mi ha riportato alla mente l'approccio gestaltico alla terapia, una branca de